loading...

FIORI PER UNA VISITA – Photo shooting di Paolo Alù

Description

PH. Paolo Alù IG. PAOLOALU

Un uomo che fuma la sua sigaretta. Solo, seduto su una panchina. Si guarda attorno, ma non vede. Aspira. Il
tempo è mite, statico, scolpito dal sole e dalle ombre. Espira. Il fumo fuoriesce lentamente, si contorce
rallentato dal raccolto interno. Seminato in pensieri inaspettati. Quello che vede non è quello che sente.
La coda dell’occhio cattura frammenti di controlli laterali: si sente osservato. (…) Il tempo è lineare solo
quando si pensa di esistere per qualcosa di morto. Una passione che avvolge e graffia è il sogno di un
umano vivente. E quando giunge scorre velocemente, s’infila, penetra, ti avvolge e ti scava fino in fondo.
L’uomo Spegne la sigaretta comprimendola sotto scarpe pesanti come i passi che sta per compiere.
Vorrebbe alzarsi, ma non ce la fa. Il pensiero è tutto il suo momento. Corrosivo e ossessivo, in un gesto
ripetuto, ciclico che dovrebbe sradicare il presente. Eppure è fermo, non fa nulla.
L’uomo si accende un’altra sigaretta. E’ ancora solo, seduto su una panchina. Si guarda e forse vede
qualcosa. La testa cade all’indietro rovesciando un cielo graduale. Il chiacchiericcio circostante giunge in
suoni acuti che destabilizzano un equilibrio illusoriamente presente.
L’uomo spegne la sigaretta comprimendola sotto scarpe pesanti che rimangono lì. Si piega in avanti e si
scioglie i lacci liberando piedi più leggeri del pensiero. Piedi che prendono un cammino assaporando quello
che veramente calpesta. (Postfazione di Gilles Cheney=

Categories: Image